ANTIQUA VERCELLI 2017

 

22 febbraio 2017 - Museo Borgogna, ore 21

La Commedia Armonica 

Adriano Banchieri (1568-1634)

Il festino del giovedì grasso

 

Con 

Teresa Nesci, soprano

Laura Lanfranchi, soprano

Gianluigi Ghiringhelli, alto

Vincenzo Di Donato, tenore

Dario Previato, basso

 

Luisa Busca e Germana Busca, flauti

Manuel Staropoli, flauti e cornamuse

Massimo Sartori, viole da gamba

Claudia Ferrero, clavicembalo

Pietro Busca,  percussioni e direzione

 

 

I MILLE COLORI DI UN CARNEVALE RINASCIMENTALE

L’occasione dell’imminente Carnevale vercellese sarà propizia per questa magnifica commedia musicale ad opera di Adriano Banchieri che abbiamo scelto come serata inaugurale della stagione 2017. Scritta per cinque voci e vari strumenti, “Il Festino nella sera del giovedì grasso avanti cena” viene pubblicato nel 1608 e racconta di una serata di festa durante i giorni del Carnevale. “Il festino” di Banchieri è uno dei primi e forse tra i più famosi madrigali rappresentativi del Seicento. Oltre alla pregevolezza della composizione, agli spettatori è assicurato un vero e proprio divertimento, perché questo, come altri madrigali, si ispira alle situazioni della commedia dell’arte, incarnandone lo spirito popolaresco e anche un po’ grottesco. Come non sorridere di fronte al “Contraponto Bestiale”, dove Banchieri fa cantare “un cane, un gatto, un cucco e un chiù”, realizzando una caricatura musicale sull’imitazione dei versi degli animali. Canto e recitazione insieme dove le note raffinate di Banchieri incontrano colorite liriche di Rinuccini (paroliere di Monteverdi) e divertenti dialoghi in veneziano. 

 

* * *

 

21 marzo 2017

Museo Borgogna, ore 21

Giornata europea della musica antica

In diretta streaming video in 27 Paesi europei

 

Con

Luisa Busca e Germana Busca, flauti - Manuel Staropoli, flauti e cornamuse - Mattia Laurella, traversa e cornamuse Roberto Terzolo, Federico Vitalone, cornamuse e cromorno - Vittoria Panato, viella -  Massimo Sartori, Luca Taccardi, Antonio Fantinuoli, viole da gamba - Luca Casalegno, percussioni - Claudia Ferrero, clavicembalo - Pietro Busca, orchestrazione e direzione

 

Accademia del Ricercare

Le prime musiche a stampa

 

Musiche di

Anonimi italiani del XVI secolo

Giorgio Mainerio (1535-1582)

Pierre Attaingnant (XVI secolo)

Michael Praetorius (1571-1621)

 

GLI ESORDI DEL REPERTORIO STRUMENTALE

Il nostro percorso ideale parte dalla musica per danza di origine italiana, da due raccolte particolarmente importanti: si tratta de manoscritto Mus MS 1503(h), conservato nella Bayerische Staatsbibliothek di Monaco di Baviera e del manoscritto Royal Appendix 59-62 della British Library di Londra...

 

* * *

 

5 maggio 2017

Museo del Tesoro del Duomo - Sala del Trono, ore 21

I Solisti dell’Accademia

Omaggio a Georg Philipp Telemann (1685-1767)

Nel 250° anniversario dalla morte

 

Con

Lorenzo Cavasanti, Manuel Staropoli - Luisa Busca, Mattia Laurella, flauti - Antonio Fantinuoli, violoncello - Claudia Ferrero, clavicembalo

 

Triosonata in re maggiore per due flauti e b.c. TWV 42:D5 (Tafelmusik)

Triosonata per due flauti e b.c. in mi minore TWV42:e2 (Tafelmusik)

Concerto in fa maggiore per quattro flauti TWV 40:202

Introduzzione a tre in do maggiore per due flauti e b.c. TWV42:C11 (Der Getreue Musik-Meister)

Quartetto in re minore  per flauto dolce, due flauti traversieri e b.c. 43:d1  (Tafelmusik)

Concerto Polonois per quattro flauti e b.c. TWV 43:G7

 

GEORG PHILIPP TELEMANN, UN GRANDE CONTEMPORANEO DI BACH E HÄNDEL

L’approssimarsi del 250° anniversario della morte di Georg Philipp Telemann offre l’occasione ideale per cercare di tratteggiare un quadro della sconfinata produzione del grande compositore di Magdeburgo che continua a essere ancora in gran parte terreno vergine tutto da scoprire.

 

* * *

 

14 maggio 2017

Museo Borgogna, ore 21

Lo scrigno di Orfeo

La musica del primo Barocco intorno a Claudio Monteverdi

Nel 450° anniversario della nascita 

 

 

Con

Lucia Cortese, soprano - Gianluigi Ghiringhelli, contraltista - Marcello Fera, violino - Lorenzo Cavasanti, flauto

Antonio Fantinuoli, violoncello Ugo Nastrucci, tiorba e chitarra barocca - Claudia Ferrero, clavicembalo

Pietro Busca, maestro di concerto e percussioni

 

Musiche di

Dario Castello (ca 1590-1658)

Claudio Monteverdi   (1567-1643)

Bartolomeo de Selma (1595-1638)

Giovanni Paolo Cima (ca 1570-1622)

Biagio Marini (1594-1663)

 

LO SPLENDORE SEICENTESCO DI CLAUDIO MONTEVERDI

Claudio Monteverdi è stato il più grande compositore del XVII secolo. Dopo gli esordi nella natia Cremona, dove diede alle stampe i primi due libri di madrigali e due raccolte di opere sacre, nel 1590 Monteverdi si trasferì a Mantova, nella raffinata corte di Vincenzo Gonzaga, dove iniziò a sfornare un capolavoro dopo l’altro…

 

* * *

 

26 maggio 2017

Museo del Tesoro del Duomo - Sala del Trono, ore 21

I Solisti dell’Accademia

Luigi Boccherini

(1743-1805)

 

Con

 

Chitarra: Sergio Sorrentino  - Flamenco: Andrea Lamberti (el Niño)  - Maurizio Cadossi, violino I - Vittoria Panato, violino II - Elena Saccomandi, viola - Antonio Fantinuoli, violoncello

 

Quintetto n. 4 in re maggiore per chitarra e archi G.448

Quartetto in do minore per archi op. 2 n. 1 G.159

Quintetto n. 7 in mi minore per chitarra e archi G.451

 

 

TESORI CAMERISTICI DI LUIGI BOCCHERINI

Il firmamento musicale della seconda metà del XVIII secolo è dominato dalle personalità e dall’opera di Haydn e Mozart. Tra le “vittime” più illustri dei Dioscuri del Classicismo viennese spicca il nome di Luigi Boccherini, autore di una vasta messe di opere strumentali caratterizzate da una scrittura brillante, gradevole e molto originale…

 

* * *

 

11 giugno 2017

Museo Leone, ore 21

Accademia del Ricercare

Antonio Vivaldi (1878-1741)

Le Quattro Stagioni

 

Con

Maurizio Cadossi, violino solista - Silvia Colli - Yaoy Masuda, violini primi - Vittoria Panato - Aki Takadashi, violini secondi - Elena Saccomandi, viola - Antonio Fantinuoli, violoncello - Federico Bagnasco, violone - Ugo Nastrucci, tiorba - Claudia Ferrero,  clavicembalo - Maestro concertatore, Pietro Busca - Lettura dei sonetti a cura di Giovanni Tasso

 

Concerto in mi maggiore per violino, archi e basso continuo op. 8 n. 1 RV 269 Primavera

Concerto in sol minore per violino, archi e basso continuo op. 8 n. 2 RV 315 Estate

Concerto in fa maggiore per violino, archi e basso continuo op. 8 n. 3 RV 293 Autunno

Concerto in fa minore per violino, archi e basso continuo op. 8 n. 4 RV 297 Inverno

 

L’ICONA DEL BAROCCO ITALIANO

Il capolavoro di Antonio Vivaldi è costituito dalle celebri Quattro Stagioni, i primi quattro concerti della raccolta op. 8 “Il cimento dell’Armonia e dell’Inventione”, che inaugurarono un topos che sarebbe stato seguito in ambito musicale da Georg Philipp Telemann e Franz Joseph Haydn...


   

December 2017

   

mon tue wed thu fri sat sun
    1 2 3 
4 5 6 7 8 9 10 
11 12 13 14 15 16 17 
18 19 20 21 22 23 24 
25 26 27 28 29 30 31 
              

Subscribe to newsletter here